Fondazione Difesa Fanciulli Onlus
Strada Valpiana 31 - Torino
Telefono e fax: 011/8998555 - 011/8980463
mail@fondazione-df.com


BONIFICO BANCARIO
IBAN IT 04 M 03359 01600 100000016187
Causale: Donazione Fondazione Difesa Fanciulli Onlus
Effettuato il bonifico inviateci una mail con gli estremi e noi vi spediremo la ricevuta di donazione Onlus.


5X1000
Puoi destinare il 5 per mille dell’IRPEF a sostegno di organizzazioni non profit. Questa scelta non comporta una spesa per te essendo una quota d'imposta a cui lo Stato rinuncia. Se non effettuerai alcuna scelta, il 5 per mille resterà allo Stato.

Devolvere il 5x1000 alla Fondazione Difesa Fanciulli è davvero semplice:
1 compila il modulo 730, il CUD oppure il Modello Unico;
2 firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
3 indica il codice fiscale della Fondazione Difesa Fanciulli:
01879950010

Può destinare il 5x1000 anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero la persone che hanno solo il modello CUD fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione.

È sufficiente compilare la scheda e presentarla, in busta chiusa:
allo sportello di un ufficio postale o a uno sportello bancario che provvederà a trasmetterle all'Amministrazione finanziaria (il servizio è gratuito) oppure a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (commercialista, CAF, etc.)
Quest'ultimo deve rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta, attestante l'impegno a trasmettere le scelte.
Sulla busta occorre scrivere: "scelta per la destinazione del cinque per mille dell'Irpef", e indicare cognome, nome e codice fiscale del contribuente.

DETRAZIONI FISCALI

"Fondazione Difesa Fanciullii" è una ONLUS (Organizzazione non Lucrativa di Utilità Sociale) regolarmentericonosciuta dallo Stato Italiano (Iscriz. n. 692 26/04/2006 del Registro delle persone giuridiche dellaRegione Piemonte). Pertanto le donazioni fatte a nostro favore godono dei benefici fiscali previsti dalla legge italiana.

In occasione della dichiarazione dei redditi annuale, sia i privati che le aziende possono infatti dedurre le donazioni effettuate dal reddito fino al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 Euro all'anno (art. 14, Legge 14/05/2005 n. 80).

In alternativa è ancora possibile rifarsi alla normativa precedente che prevedeva:
- per i privati: la possibilità di detrarre dall'Irpef il 19% dell'importo donato, fino ad un massimo di 2.065,83 euro (art. 15-bis, D.P.R. 917/86)
- per le aziende: la possibilità di dedurre le donazioni per un importo non superiore al 2% del reddito d'impresa dichiarato (art 100 comma 2, D.PR. 917/86).

In particolare nel caso dei dipendenti che effettuano donazioni in favore di una o più Onlus tramite il proprio datore di lavoro (tramite il meccanismo noto come "Pay Roll Giving") si può optare, in alternativa alla detrazione del 19%, anche per la deduzione dell’intera somma (risoluzione n. 160/E del 15 giugno 2009). L'importante è che la scelta del dipendente, tra la detrazione o la deduzione, risulti da una espressa dichiarazione da lui sottoscritta, contenuta nel modulo di adesione all’iniziativa oppure in un apposito modulo ad hoc. Il datore di lavoro, dal canto suo, dovrà farsi carico di far attestare da ogni Onlus l’entità complessiva dell’erogazione ricevuta dal singolo dipendente. Per avere maggiori informazioni a questo proposito, contattaci:
- telefonando allo 011 8998555
- scrivendo una mail

Ricordati però che in tutti i casi, per poter usufruire delle agevolazioni, è importante conservare la ricevuta delle donazioni che hai effettuato a nostro favore. Ovvero: la ricevuta del versamento nel caso delle donazioni con bollettino postale e l'estratto conto emesso dalla banca o dalla propria società creditrice nel caso delle donazioni con bonifico, rid, assegno e carta di credito.

Se sei un privato e hai bisogno di maggiori informazioni o desideri ricevere un'attestazione delle donazioni che hai fatto a nostro favore, contattaci:
- telefonando allo 011 8998555
- scrivendo una mail

COLLABORAZIONI

Città di Torino
ASL TO1, TO2, TO3, TO4
Consorzio Monviso Solidale
Con.I.S.A. Valle di Susa
Comunità Montana "Valli di Lanzo"
Unione Comuni NET
Centro di Giustizia Minorile
C.I.di S.
C.I.S. Cirié
C.I.S.A. 31 Carmagnola
C.I.S.A. 12
C.I.S.S. 38 Cuorgné
C.I.S.A. Moncalieri
C.I.S.S.A. Pianezza
C.I.S.S.A.B.O. Biella
Consorzio Alba Langhe Roero
Prefettura di Torino e di Cuneo
Regioni Piemonte, Valle d'Aosta e Veneto
Settore politiche giovanili della Città di Torino
Biblioteche civiche
Divisione Lavoro della Città di Torino, ITER
C.C.M COMITATO COLLABORAZIONE MEDICA
Cooperativa ORSO
Abele Lavoro
Compagnia di San Paolo
Ufficio Pio
Fondazione CRT